[Home][Civica Filarmonica di Bellinzona - un nome che suona]

CIVICA DI BELLINZONA

Concerto di gala 1999

Bellinzona - Salone Espocentro
domenica 5 dicembre, ore 16.30



In apertura suona la MiniBanda
della Scuola Bandistica Regionale del Bellinzonese (SBR)
diretta dal maestro Elio Felice

Presentazione dei brani

prima parte

La prima parte di questo concerto di gala ha come filo conduttore la musica inglese. La civica filarmonica di Bellinzona presenterà tra l'altro brani dei tre maggiori compositori inglesi vissuti tra la fine del secolo scorso e la prima metà del Novecento: si tratta di Gustav Holst, Ralph Vaughan Williams e Edward Elgar.
 

Gustav HOLST (1874-1934) / arr. Johan DE MEIJ
Jupiter Hymn (da "I Pianeti")

Il primo brano in programma si intitola "Jupiter Hymn" ed è tratto dalla suite "I pianeti" di Gustav Holst. Holst nacque a Cheltenham nel 1874. Attivo a Londra come insegnante di musica, direttore e compositore, scrisse diversi brani sinfonici e corali. La sua musica risente spesso di influenze modali, derivanti dal suo interesse per la musica antica e per quella di altre culture.
Holst compose la sua poderosa suite "I pianeti" durante la prima guerra mondiale, tra il 1914 ed il 1916, ma la composizione fu eseguita solamente nel 1918. Ogni movimento è dedicato ad uno dei pianeti allora conosciuti. L'inno che vi presentiamo ora, dal carattere grandioso e solenne, è tratto dal movimento dedicato a Giove, "il portatore di gioia" ed è stato arrangiato per banda da Johan De Meij.
 

Tradizionale / arr. P. GRAINGER (1882-1961)
Irish Tune From Country Derry (1918)

Le isole britanniche hanno una ricca tradizione di musica popolare, conosciuta in tutto il mondo per il fascino e l'espressività che la contraddistinguono. La musica irlandese fornì molti spunti anche alla musica popolare americana, in seguito all'arrivo nel nuovo mondo di numerosi coloni di origine irlandese.
La Civica filarmonica di Bellinzona, diretta dal maestro Franco Arrigoni, vi presenta ora una celebre melodia irlandese, "Irish Tune from Country Derry". Questo tema è stato pubblicato per la prima volta in una raccolta di canti popolari irlandesi nel 1855. Il compositore Percy Aldridge Grainger (1882-1961) ne ha curato una delicata e suggestiva orchestrazione per fiati, pubblicata nel 1918, dedicandola alla memoria del compositore Edvard Grieg.
 

Ralph VAUGHAN WILLIAMS (1872-1958)
English Folk Song Suite (1923)

Come i compositori dei brani precedenti, anche Ralph Vaughan Williams ha avuto un particolare interesse per i temi popolari inglesi e per la musica bandistica. La "English Folk Song Suite", scritta nel 1923, è una composizione di tre movimenti che si articola in due marce briose, separate da un movimento centrale lento. Ralph Vaughan Williams (Down Ampney 1872 - Londra 1958), profondo conoscitore dell'antico repertorio musicale inglese, ha riutilizzato diversi temi popolari costruendo quello che è ormai divenuto un classico del repertorio originale per orchestra di fiati.
 

Edward ELGAR (1857-1934) / arr. Henk van LIJNSCHOOTEN
Pomp and Circumstance March N. 1 (1901)

Sir Edvard Elgar nacque a Worcester nel 1857 dove fu attivo come organista, compositore e direttore d'orchestra fino alla morte (1934). Malgrado una vasta produzione sinfonica e oratoriale, fuori dai confini dell'Inghilterra è conosciuto principalmente grazie alla prima marcia "Pomp and Circumstance". Questa marcia, per il suo carattere brillante e scatenato nella prima parte ma soprattutto per il tema nobile e solenne del trio, ha avuto un grande successo sin dalla sua prima esecuzione nel 1901. Il tema del trio è infatti considerato in Inghilterra una sorta di secondo inno nazionale. La prima parte del nostro concerto di gala si conclude con questo brano, nell'adattamento per orchestra di fiati di Henk van LIJNSCHOOTEN.
 
 

seconda parte

Nella seconda parte di questo concerto ci spostiamo idealmente a Vienna, presentando celebri composizioni di Richard Strauss, di Johann Strauss padre e figlio e di Anton Bruckner.
 

Richard STRAUSS (1864-1949) / arr. Eric BANKS
Festmusik der Stadt Wien (1943)

Richard Strauss nacque a Monaco, in Germania, nel 1864 e mosse i primi passi in un ambiente del tutto musicale, essendo figlio di un grande cornista, Franz Joseph Strauss. Mise ben presto in evidenza le proprie capacità musicali quale direttore d'orchestra e compositore di opere e di poemi sinfonici, tra cui ricordiamo Don Giovanni, I tiri burloni di Till Eulenspiegel e Così parlò Zarathustra. Morì a Garmisch nel 1949: quest'anno ricorre il cinquantesimo della morte.
Richard Strauss può annoverare nella sua produzione alcune composizioni per ottoni, tra cui quattro marce composte in qualità di maestro della reale cappella di corte prussiana tra il 1905 e il 1907, due fanfare del 1924 e la "Fanfara della città di Vienna", scritta nel 1943. Questo brano, che oggi vi presenteremo in apertura alla seconda parte del nostro concerto di gala, si basa su temi tratti dalla "Festmusik der Stadt Wien", scritta pure nel 1943, e di cui costituisce in pratica una versione abbreviata.
Questa fanfara era stata pensata come ringraziamento ai consiglieri della città di Vienna, che l'anno precedente avevano attribuito a Strauss il premio Beethoven.
 

Anton BRUCKNER (1824-1896) / arr. Franco ARRIGONI
Marsch in Es Dur (1865)

Tra le opere del compositore austriaco Anton Bruckner (Linz 1824 - Vienna 1896) ci sono alcune rarità che hanno ben poco in comune con le sue opere nell'ambito sinfonico e della musica religiosa; in quanto composizioni d'occasione sono rimaste sconosciute. Tra queste figura la "Marcia in Mi bemolle maggiore". Alla fine del manoscritto autografo, sotto le ultime battute del Trio, Bruckner annota il luogo e la data della completazione: "Linz, 12 agosto '865". Questa marcia per orchestra di fiati ha dunque visto la luce nel mezzo del lavoro alla prima sinfonia ed è stata dedicata alla fanfara militare della Jäger-Truppe di Linz; una prima esecuzione dell'opera non è però documentata. Il maestro Franco Arrigoni, direttore della Civica filarmonica di Bellinzona, ha curato l'adattamento di questa marcia di Bruckner.
 

Johann STRAUSS
Kaiser Walzer op. 437 (1888)

Passiamo ora ad un'altra celebre famiglia Strauss, quella che annovera Johann Strauss padre e figlio. Quest'ultimo nacque a Vienna nel 1825. Figlio d'arte (e comunque inizialmente avversato dal padre nella carriera di musicista), organizzò una sua orchestra e si mise ben presto in concorrenza col padre. Scrisse numerosi valzer, tanto da meritarsi l'appellativo di "re del valzer" e alcune operette. Morì nella città natale nel 1899. Per onorare il centenario della morte la Civica filarmonica di Bellinzona vi presenta uno dei valzer più celebri di Johann Strauss figlio: il "Kaiser Walzer op. 437" (valzer dell'imperatore).
Questo valzer è stato composto nel 1888 per il 45° anniversario della salita al trono di Francesco Giuseppe. Esso è preceduto da una marcia intoduttiva, cui seguono diversi numeri di valzer che verranno poi ripresi nella coda finale.
L'orchestrazione per banda è di T. Conway Brown.
 

Johann STRAUSS Jr. / arr. Jacques DEVOGEL
La Chasse (Polka)

Johann Strauss figlio non ha scritto solo valzer. Lo testimonia il prossimo brano, una vivace polka che richiama le atmosfere della caccia. La Civica filarmonica di Bellinzona, diretta dal maestro Franco Arrigoni, vi presenta "La Chasse" di Johann Strauss figlio, nell'arrangiamento per banda di Jacques Devogel.
 

Ronan HARDIMAN / arr. R. SAUCEDO
The Lord of the Dance

Con questo bis torniamo alla musica popolare irlandese. Ronan Hardiman è il maggiore compositore di musica da film e per la televisione in Irlanda. Ha realizzato brani per documentari televisivi e per diversi film, riscuotendo numerosi consensi. Nel marzo del 1996 fu incaricato di realizzare la partitura del musical "The Lord of the Dance". Dall'uscita nell'ottobre dello stesso anno il CD con la colonna sonora di "The Lord of the Dance" ha raggiunto i vertici nelle classifiche di diversi paesi. Il brano che vi presentiamo è tratto da questo musical. I temi si ispirano alle tradizionali danze irlandesi, dal carattere irresistibile e coinvolgente.
 

Johann STRAUSS padre (1804-1849)
Radetzky-Marsch

Johann Strauss padre, vissuto a Vienna tra il 1804 e il 1849, fu un celebre direttore d'orchestra e compositore. Iniziò fin da giovane a suonare in piccoli gruppi strumentali. Nel 1825 diventò direttore di un suo complesso che riscosse grande successo in ambito viennese, grazie anche alla sua abilità di compositore di danze, che gli valsero il titolo di "padre del valzer".
Nel 1815 L'Austria reprimeva i moti nazionalisti in Ungheria, come in Polonia, come in Italia. Quando i moti riesplosero nel 1848, alla testa dell'esercito austriaco il nuovo imperatore Francesco Giuseppe pose il generale Radetzky. L'avversario, Carlo Alberto di Piemonte, venne sconfitto. Al generale vittorioso Vienna preparò una grande festa. Johann Strauss padre compose appositamente la celebre "Marcia Radetzky".
Questo brano è diventato ormai un classico del concerto di capodanno da Vienna. La Civica Filarmonica di Bellinzona ve lo propone in chiusura del suo concerto di gala.

Torna su


Aggiornamento: 14 novembre 1999
Ricerche e commenti di M.B.