[Home][Civica Filarmonica di Bellinzona - un nome che suona]

CIVICA DI BELLINZONA

Concerto di gala 2000

Bellinzona - Salone Espocentro
domenica 3 dicembre, ore 16.30

In apertura suona la MiniBanda
della Scuola Bandistica Regionale del Bellinzonese (SBR)
diretta dal maestro Elio Felice

Presentazione

Alfred REED (*1921)
Thus Do You Fare, My Jesus (1977)
Chorale Prelude for Concert Band freely transcribed from J.S. BACH


Il concerto di gala si apre con un omaggio a Johann Sebastian Bach - uno dei maggiori compositori della storia della musica - di cui ricorre quest’anno il 250° della morte. Il brano si intitola Thus Do You Fare, My Jesus ed è stato scritto nel 1977 dal compositore americano Alfred Reed basandosi sul corale intitolato "So gehst du nun mein Jesu, hin", un semplice tema attribuito a Johann Sebastian Bach.
Su questa melodia Alfred Reed ha realizzato un grandioso preludio corale, facendo tesoro dell’esempio del grande maestro tedesco che pure aveva spesso praticato questo genere musicale, sia nelle sue composizioni organistiche sia nelle cantate e nelle passioni.
Il tema del corale viene proposto a più riprese da diverse sezioni strumentali, alle quali si aggiungono progressivamente delle linee contrappuntistiche che accompagnano in modo grandioso e solenne alla conclusione del brano.


Franco ARRIGONI (*1961)
Eventi (1999)
- La battaglia
- La pace
- L'amicizia

Il concerto di gala della Civica Filarmonica di Bellinzona prosegue con una composizione del maestro Franco Arrigoni, intitolata Eventi. Essa si articola in tre movimenti: la battaglia; la pace; l’amicizia.
Nella battaglia, dopo la presentazione dei due eserciti, viene descritto lo scontro frontale che si fa via via più cruento attraverso l’uso di dissonanze e sonorità sempre più marcate.
La pace ci riporta, attraverso una melodia calma, dolce ed espressiva, ai sentimenti più nobili dell’animo umano.
A ritmo di danza, infine, viene espresso uno dei valori più alti: l’amicizia.
Nella parte finale del brano i tre temi della battaglia, della pace e dell’amicizia, contrappuntati fra di loro, simboleggiano metaforicamente la ciclicità con la quale gli eventi si ripresentano nella vita anche quotidiana dell’uomo.
Esattamente un anno fa, con questo brano, Franco Arrigoni si aggiudicava il secondo premio al Concorso nazionale di composizione "Vallée d’Aoste". La Civica Filarmonica di Bellinzona lo propone per la prima volta al proprio pubblico, sotto la direzione dello stesso autore, dedicandolo ai 90 anni della Federazione Bandistica Ticinese.

La FeBaTi venne fondata nel lontano 1910 da quattro sodalizi: la Civica Filarmonica di Lugano, la Musica Cittadina di Chiasso, la Filarmonica Liberale di Mendrisio (dal 1927 divenuta Civica Filarmonica di Mendrisio) e dalla nostra Civica Filarmonica di Bellinzona. Oggi la FeBaTi comprende ben 45 società bandistiche e promuove l’attività musicale in tutto il territorio cantonale tramite manifestazioni (Festa cantonale di musica, concorso per strumentisti) e coordinando la formazione (corsi bandistici e corsi di perfezionamento).


Jules DEMERSSEMAN (*1833-1866) / arr. Orazio BORIOLI
Fantasia per sax alto e banda
Solista: Pietro SOLDINI, sax alto

La Fantasia per sax alto e pianoforte Op. 32 fu scritta da Jules Demersseman, flautista e compositore belga (Hondschoote 1833 - Parigi 1866). Orazio Borioli ne ha curato una trascrizione per sax e banda che vi proponiamo quale terzo brano in programma. L’impegnativo assolo viene interpretato da Pietro Soldini, giovane e promettente suonatore della Civica di Bellinzona, che con questo brano si è imposto nella propria categoria al concorso per giovani solisti promosso quest’anno dalla FeBaTi. Pietro Soldini ha studiato con il maestro Lorenzo Piazza alla Scuola Bandistica Regionale del Bellinzonese e prosegue tuttora lo studio strumentale ai corsi di perfezionamento della FeBaTi con il maestro Orazio Borioli.


Franco CESARINI (*1961)
Harlequin (1995)
An Overture for Concert Band

Franco Cesarini, nato a Bellinzona nel 1961, è uno dei maggiori compositori di musica per fiati a livello internazionale. Già socio attivo nella Civica di Bellinzona, ha studiato flauto a Basilea con Peter Lukas Graf, oltre a composizione e direzione con Robert Suter e Felix Hauswirth. Attualmente dirige la Civica Filarmonica di Balerna e la Civica Filarmonica di Lugano. Insegnante al conservatorio di Zurigo, attualmente tiene pure un corso di direzione per banda, organizzato dalla FeBaTi in collaborazione con il conservatorio della Svizzera Italiana.
L’ouverture Arlequin è stata composta nel 1995 per commemorare il cinquantesimo di fondazione della Federazione svizzera dei direttori di banda. Si tratta di un brano di forti contrasti ritmici e timbrici che, grazie al carattere ora giocoso, ora malinconico, sapranno conquistare gli ascoltatori. Questo brano sarà presentato dalla Civica Filarmonica di Bellinzona quale brano a scelta alla prossima festa federale di musica, che si terrà in giugno a Friborgo.

 
Alfred REED
El Camino Real (1985)
A Latin Fantasy

Anche la seconda parte del concerto di gala si apre con una composizione di Alfred Reed. El Camino Real (ossia "La strada reale") è una fantasia di carattere latino scritta nel 1985, dedicata ad una banda militare delle forze armate aeree americane. Ispirato alla musica popolare spagnola, il brano propone alcune forme di danza tipiche della tradizione latina quali la Jota ed il Fandango. Ricchezza ritmica e melodie coinvolgenti fanno di questo brano di Alfred Reed una composizione piacevole e di sicuro impatto sugli ascoltatori.


Anonimo del Settecento / arr. Franco ARRIGONI
La nova gelosia (1999)
Solista: Elio FELICE, corno

La nova gelosia è una canzone napoletana scritta nel Settecento, di cui purtroppo non conosciamo il nome dell’autore. Essa racconta di come una gelosia messa alla finestra abbia impedito all’innamorato la vista della sua bella. Probabilmente l’aria era inclusa in un’opera teatrale. Tra gli interpreti più recenti ricordiamo Roberto Murolo e Fabrizio De André. Il tema è affidato ad Elio Felice, distintosi al recente concorso per strumentisti della FeBaTi quale suonatore nell’ensemble di corni "Notturno".

 
arr. Franco ARRIGONI
De Andre' For Band (1999)
- Don Raffaè
- La canzone dell'amore perduto
- Volta la carta

Fabrizio De André (*Genova 1940 - Milano 1999) è stato uno dei più interessanti esponenti della "scuola genovese" dei cantautori. Ad un anno dalla morte la Civica Filarmonica di Bellinzona vi propone una rassegna di tre celebri canzoni di De André, arrangiate per banda dal maestro Franco Arrigoni: si tratti di Don Raffaè, La canzone dell’amore perduto e Volta la carta.



Presentazioni dei brani e ricerche
a cura di M.B. / 28.11.2000